2
agosto
Consigli tecnici

Illuminazione stradale: l’impianto elettrico Palazzoli

Esempio di illuminazione stradale: illuminazione di una rotatoria con corsia di svincolo (strada extraurbana)

L’illuminazione stradale richiede attenzione, soprattutto in termini di sicurezza delle categorie di fruitori coinvolti.

I parametri in gioco sono molteplici e variegati, in questo articolo elencheremo i principali:

 

Norme illuminotecniche per l’illuminazione stradale

UNI 11248: “Illuminazione stradale selezione delle categorie illuminotecniche”

La norma definisce le metodologie progettuali per la tipologia di strada e la relativa categoria illuminotecnica di progetto, in base a ciò che viene definita “Analisi dei rischi”. 

L’appendice A fornisce indicazioni per illuminare le intersezioni stradali, in particolare il capitolo A.3 sono presenti le informazioni su come impostare un calcolo per l’illuminazione delle rotatorie.

La norma specifica anche alcune importanti indicazioni sulla progettazione di “impianti adattivi”, in grado cioè di garantire forti risparmi energetici.

 

UNI EN13201: “Illuminazione stradale. Nelle parti 2, 3 e 4.”

La norma, nella parte 2, fornisce indicazioni in merito ai parametri illuminotecnici da rispettare in base all’individuazione della categoria di progetto, quali:

Norme elettriche

64-8: impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 V in corrente alternata e a 1500 V in corrente continua.

Prescrizioni particolari

Leggi contro l’inquinamento luminoso, diverse da regione a regione.

 

LA SOLUZIONE SCELTA

Applicando quanto dichiarato dalle norme riportate sopra è possibile indicare alcuni spunti progettuali:

 

Caso pratico IL PROGETTO: illuminazione di una rotatoria

Il progetto riguarda l’illuminazione di una rotatoria tipologica di collegamento tra una strada extraurbana principale e la rispettiva viabilità secondaria.

Area parcheggio: Altezza di installazione torre faro: 20m;

Numero apparecchi montati su torre faro: 7

Illuminamento medio: 25 lux;

Uniformità generale: 0.44

La rotatoria ha un diametro di circa 70 m e collega una strada extraurbana principale a due strade secondarie.

Non essendo la strada principale illuminata, l’analisi dei rischi ha inquadrato l’area nella stessa categoria illuminotecnica della strada principale.

Utilizzando la tabella comparativa tra luminanze e illuminamenti (prospetto 6 della norma) si ha:

Categoria di progetto C2:

Illuminamento medio richiesto: 20 lux;

Uniformità generale richiesta: 0.40

 

Illuminazione stradale rotatoria
Illuminazione stradale rotatoria

Illuminazione stradale: sostenibilità energetica e comfort visivo

L’apparecchio scelto per l’illuminazione della rotatoria dell’ambiente sopra descritto appartiene alla famiglia X-TIGUA.

X-TIGUA è dotata di sorgenti LED ad elevata efficienza energetica.

Le caratteristiche di X-TIGUA:

L’ottica asimmetrica concentrante permette di ottimizzare il rapporto tra altezza di installazione e numero di apparecchi su torre faro.

 

Illuminazione stradale con X-TIGUA: miglioramento dell’affidabilità

Perché X-TIGUA permette di aumentare l’affidabilità in ambito di illuminazione stradale?

 

 

Scopri di più sulla gamma X-Tigua

 

Prodotti Utilizzati